PREVENZIONE DEL CONTAGIO COVID – 19

Cari consoci,i recenti avvenimenti riguardanti la diffusione del COVID 19 hanno indotto il CD ad assumere importanti decisioni relative all’attività sportiva e non, che fanno seguito ai provvedimenti già adottati per mettere il più possibile in sicurezza i locali sociali. Trovate allegato il testo della delibera adottata con procedura d’urgenza nella giornata dell’8/3/2020, non escludendo che l’evolversi degli eventi possa determinare nuovi provvedimenti.

DELIBERA URGENTE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO DEL GIORNO 9 MARZO 2020 IN TEMA DI  PROVVEDIMENTI DA ADOTTARE PER PREVENIRE IL CONTAGIO E LA DIFFUSIONE DEL COVID -19

Il  Presidente Giorgio Matracia ed  il Consiglio Direttivo del CCR Lauria composto dai consiglieri Giovanni Gatto, Maurizio Floridia, Enzo Guarino, Marco Gambardella,  Giuseppe Minà, Alberto Gange, Antonio Cangemi, Andreina Di Maio, Guglielmo Miccichè e Silvano Barraja, quale associazione sportiva dilettantistica che svolge attività pre agonistica ed agonistica di vela, windsurf e canottaggio, ha recepito il decreto  della Presidenza del Consiglio dei Ministri  del 4 marzo 2020 finalizzato a prevenire la diffusione del virus Covid -19, ed in forza di quanto previsto  all’art. 1 comma C) del DPCM 4/3/2020 da applicare in combinato disposto con le raccomandazioni di cui alla lettera d) dell’allegato 1 al suddetto decreto, tenuto conto delle indicazioni di cui al documento della FMSI del 6/3/2020 e dell’analogo documento emanato dalla FIV, allegati alla presente, DELIBERA, con procedura di urgenza, di consentire lo svolgimento dell’attività  sportiva agonistica ai propri tesserati che alla data odierna hanno fornito alla segreteria del Club il certificato di idoneità alla pratica sportiva agonistica, i quali dovranno attenersi alle  seguenti norme che saranno esposte ben visibili a tutti e devono essere  rispettate non solo dagli atleti, ma anche da accompagnatori, allenatori, dirigenti, massaggiatori, SOCI, visitatori  occasionali e addetti ai lavori. Rimane sospesa l’attività pre-agonistica.

In particolare tutti gli atleti tesserati per il CCR Lauria devono scrupolosamente attenersi  alle   fondamentali norme igienico-sanitarie, sia negli spogliatoi, sia nei locali comuni e nei servizi igienici di tutti gli  impianti del Club,  finalizzate a  prevenire la diffusione del coronavirus durante le gare e negli allenamenti.

Ed inoltre dovranno:

  • Non bere dalla stessa bottiglietta/borraccia/bicchiere né in gara né in allenamento, utilizzando sempre bicchieri monouso o una bottiglietta nominale o comunque personalizzata, e non scambiare con i compagni altri oggetti (asciugamani, accappatoi, ecc.).
  • Mantenere all’interno degli impianti del Club una distanza di almeno due metri con gli altri soggetti presenti
  • Evitare di consumare cibo negli spogliatoi.
  • Riporre oggetti e indumenti personali nelle proprie borse, evitando di lasciarli esposti negli spogliatoi o in ceste comuni.
  • Buttare subito negli appositi contenitori i fazzolettini di carta o altri materiali usati come cerotti, bende, etc..
  • Lavarsi accuratamente le mani il più spesso possibile: il lavaggio e la disinfezione delle mani sono decisivi per prevenire l’infezione. Le mani vanno lavate con acqua e sapone per almeno 20 secondi e poi, dopo averle sciacquate accuratamente, vanno asciugate con una salvietta monouso; se non sono disponibili acqua e sapone, è possibile utilizzare anche un disinfettante per mani a base di alcol al 60%.
  • Evitare, nell’utilizzo di servizi igienici comuni, di toccare il rubinetto prima e dopo essersi lavati le mani, ma utilizzare salviette monouso per l’apertura e la chiusura dello stesso.
  • Utilizzare i dispenser con adeguate soluzioni detergenti disinfettanti, sia negli spogliatoi, sia nei servizi igienici di cui il Club è già dotato.
  • Non toccarsi gli occhi, il naso o la bocca con le mani non lavate.
  • Coprirsi la bocca e il naso con un fazzoletto -preferibilmente monouso o con il braccio, ma non con la mano, qualora si tossisca o starnutisca.

Tutti i locali del Club verranno arieggiati il più spesso possibile e verranno disinfettati  periodicamente tavoli, panche, sedie, attaccapanni, pavimenti, rubinetti, maniglie, docce e servizi igienici con soluzioni disinfettanti a base di candeggina o cloro, solventi, etanolo al 75%, acido peracetico e cloroformio.

Gli atleti che manifestino sintomi evidenti di infezione respiratoria (tosse o difficoltà respiratoria)  in atto e/o febbre devono immediatamente abbandonare il resto della squadra – e, possibilmente, isolarsi – e avvisare il medico sociale, che provvederà a rivolgersi – se ne sussistesse l’indicazione – al Numero 112 o al Numero 1500 del Ministero della Salute operativo 24 ore su 24, senza recarsi al Pronto Soccorso.

I  genitori  degli atleti minori  di età  che  dovessero  riscontrare  i sintomi influenzali  a carico dei loro figli dovranno immediatamente comunicarlo al medico sociale ed alla segreteria del Club ed astenersi dalla frequentazione degli impianti del sodalizio fino a definizione del caso.

Il club ha identificato il  proprio MEDICO SOCIALE nella persona del Dr. Angelo Giglio, il quale ha accettato a titolo gratuito di prestare la sua collaborazione con il Club.

Per chi non fosse ancora vaccinato contro l’influenza, si consiglia di valutare la possibilità di vaccinarsi, in modo da rendere più semplice la diagnosi e la gestione dei casi sospetti.

Da monitorare anche la sintomatologia gastrointestinale che può fare parte delle manifestazioni del del Covid-19.

Gli atleti ed il personale societario devono comunicare eventuali contatti in prima persona o all’interno del proprio ambito familiare con persone rientrate da zone a rischio o in quarantena (aree indicate nei provvedimenti governativi, in via di continuo aggiornamento).

Negli spogliatoi sarà presente il personale di marineria autorizzato, e sarà limitato l’accesso a 4 persone per volta nello spogliatoio degli adulti ed a 2 per volta in quello dei bambini.

Gli atleti che non si atterrano alle presenti disposizioni  saranno sospesi dall’attività sportiva.

I soci che non si atterranno alle  presenti disposizioni saranno segnalati al Collegio dei probiviri del Club a norma dell’art. 26 dello Statuto.

Il personale dipendente del Club ha il compito di sorvegliare ed assicurarsi che le presenti disposizioni vengano puntualmente rispettate dai soci e dagli atleti del Club.

Il presente provvedimento è valido fino al 3/4/2020, salvo nuove disposizioni governative.

Palermo lì, 9 marzo 2020.

 

IL PRESIDENTE                                                                 IL DEPUTATO SEGRETARIO
Giorgio Matracia                                                                             Giovanni Gatto

Potrebbero interessarti anche...