RELAZIONE DEL DEPUTATO TESORIERE

Ai Signori Soci del Club Canottieri Roggero di Lauria

A causa dei fatti noti dovuti all’emergenza Corona Virus l’ approvazione del bilancio da parte dei soci al momento non può essere espletata per l’impossibilità di riunirsi come disposto dai DCPM (al momento il termine per le approvazioni di bilancio è fissato al 31/10/2020).

Comunque, il Consiglio del Club Lauria ed i Revisori dei Conti hanno approvato il Consuntivo del bilancio al 31/12/2019 nella seduta del 29 Aprile 2020 e mi sembra doveroso informare i soci di tale adempimento, anche se nelle sue linee generali.

Si è registrato un avanzo di amministrazione di € 32.220, che permette in buona parte la copertura del disavanzo del Consuntivo 2018, un saldo cassa a fine anno di € 7193, un saldo banche negativo di € 18.841, un saldo crediti da Soci di € 116.450 e da Terzi per € 82.190 con la copertura parziale di un fondo svalutazione di € 35.500, trattandosi prevalentemente dei crediti verso i soci morosi.

I debiti verso fornitori si attestano ad € 152.542 circa, che si tratta di un importo più basso rispetto ad anni passati.
Il Consiglio Direttivo ha provveduto ad incrementare tramite polizza specifica, l ‘accantonamento sul fondo TFR dei dipendenti, per ulteriori € 50.000 (Valore TFR al 31/12/2019 € 209.000, Valore Polizza Reale Mutua ad Aprile 2020 € 80.000)

Ricordo che sono stati liquidati i TFR di due dipendenti dimissionari, ed è la prima volta dopo parecchi anni che il fondo TFR è sceso a € 209.000 con un accantonamento di € 81.459,47 al 31/5/2020, saldo mai raggiunto.

La polizza di copertura del T.F.R. è nata nel gennaio 2009 sotto la presidenza di Gabriele Guccione per volere dell’assemblea dei soci e furono accantonati nell’anno 2009 € 25.000 nell’ anno 2010 € 18.750, nell’ anno 2011 € 12.500 e nel 2012 € 6.250 .

Dal 2013 non è stato versato più nulla sino al 2019.

La relazione dei Revisori ha rilevato il miglioramento della situazione finanziaria complessiva grazie alla sana gestione finanziaria operata nel corso dell’esercizio 2019.

Sussiste sempre, un leggero ritardo nell’incasso quote dei soci (che riguarda soltanto un 20% della totalità) nel periodo compreso tra novembre e dicembre della fine dell’anno. Dal punto di vista finanziario Il tutto si risolve con l’inizio del nuovo anno entro gennaio.

In conformità a quanto deliberato dal Consiglio Direttivo i soci potranno consultare, previa apposita richiesta, il bilancio e la relazione dei Revisori ovviamente trattando i dati in conformità e in rispetto alla vigente normativa in materia di tutela della privacy.

Speriamo di avere al momento soddisfatto con queste informazioni i soci che mi auguro rivedere quanto prima in assemblea.

Cordialmente,
Silvano Barraja – Deputato tesoriere

Potrebbero interessarti anche...